Come ristrutturare casa dal punto di vista ecologico


L'ambiente e l'ecologia sono temi importanti di questi tempi. Grazie alla risonanza mediatica acquisita, queste tematiche stanno assumendo sempre più centralità nella vita delle persone, a tutti i livelli.

Lo si evince anche attraverso una semplice ristrutturazione di una casa che può essere messa in atto rispettando una certa ecosostenibilità di fondo. Per certi versi, ristrutturare può diventare uno stress per chi decide di sostenerlo, ma allo stesso tempo può rappresentare un modo per ottemperare ad una giusta causa, nel proprio piccolo. Come si fa a ristrutturare una casa in maniera ecosostenibile? La risposta sta nei comportamenti e negli apprendimenti consapevoli, così come nei parametri da rispettare in questo senso.

Come ottenere una casa ecosostenibile

Ristrutturare casa per chi vuole rispettare l'ambiente ed evitare gli sprechi non è qualcosa di difficile e inattuabile, anzi. Lo si può fare, tenendo in considerazione tutta una serie di prerogative. Ridurre gli sprechi, riutilizzare e riciclare quanto si vuole rendere ecosostenibile è la regola numero 1 da seguire.

Una ristrutturazione sul piano ecologico richiede, innanzitutto, l'utilizzo di materiali idonei sotto questo punto di vista, oltre che un isolamento termico e acustico di fondo e una riduzione dei consumi energetici. Per questo è fondamentale sapere come viene irradiata la luce e in che modo.

I protocolli di certificazione sono altrettanto importanti, poiché definiscono parametri di sostenibilità di un certo immobile. Esso dovrebbe limitare al massimo il consumo energetico, oltre che la trasmissione del calore dall'esterno all'interno e viceversa. Bisogna considerare, inoltre, altri parametri che possono essere l'uso dell'acqua, l'utilizzo di certi materiali e la qualità dell'aria che passa in casa.

È bene che i materiali impiegati nella costruzione rispondano a esigenze di funzionalità ecologica al fine di vivere in un'ambiente accogliente e avvolgente sotto tutti i punti di vista. I materiali naturali, da questo punto di vista, sono quelli privilegiati e che ottemperano maggiormente a questo compito. Citiamo, ad esempio, l'argilla, così come la calce naturale e la terra cruda, le quali hanno ottime proprietà di riduzione dei rumori e di termoregolazione della temperatura interna.

Il legno si fa preferire per quanto concerne il pavimento, ammesso che non si usino collanti dannosi per la salute. Pavimentazioni bioecologiche sono anche la gomma naturale, la ceramica e il linoleum. L'isolamento termico si lega direttamente alla traspirabilità dei materiali stessi, aspetto da non trascurare affatto. Per questo si può ricorrere a prodotti naturali come sughero, canapa e fibra di legno che impediscono al calore di fuoriuscire e all'umidità di addensarsi.

Evitare di far scorrere troppa acqua inutilmente e mettere in atto un piano di progettazione idrica corretta nell'ottica di un totale recupero dell'acqua piovana. La ventilazione ha la sua incidenza nell'abitazione ecosostenibile poiché previene la muffa e la condensa nei muri. Consente di avere una qualità dell'aria superiore e un'ossigenazione più pulita.

L'inquinamento, in questo senso, è opera, spesso e volentieri di prodotti chimici usati per le pulizie e nell'arredamento e vanno combattuti attraverso una ventilazione costante ed efficace nell'arco di una giornata. La luce naturale e artificiale la si cavalca attraverso l'ausilio di lampadine a risparmio energetico per un'illuminazione equilibrata.

Naturalmente, se possibile, l'arredamento dei mobili va associato a caratteristiche di naturalità, ergonomia e semplicità dei materiali di composizione, oltre che di durabilità e riciclo naturale nel tempo. Una volta stabilito il budget e chiariti determinati punti fondamentali, la ristrutturazione della propria casa in maniera ecosostenibile sarà immediata e molto più semplice di quanto si creda.

Sempre meglio in questi casi rivolgersi ad un esperto nell'ambito di un progetto dettagliato e rigoroso che rispetti, oltre che le nostre esigenze, anche quelle ambientali per avere una casa sempre più confortevole e desiderabile. Lì dove si riducono gli sprechi e si aumenta la sostenibilità negli anni.



Cerca 


Categorie Articoli

Ultimi articoli

Video-marketing-il-futuro-del-digital   APRI 

I-3-trend-estivi-del-2020-scopri-i-tagli-che-ti-stanno-meglio   APRI 

Model-Train-Remote-Control   APRI 

Telecomando-per-Trenini   APRI 

La-luna-ed-il-suo-influsso-in-agricoltura   APRI 

Come-rendere-tecnologico-il-tuo-ufficio   APRI 

Come-ristrutturare-casa-dal-punto-di-vista-ecologico   APRI 

Come-fare-i-biglietti-easyjet-online   APRI 

4-imperdibili-castelli-della-Baviera   APRI 

Dove-acquistare-abbigliamento-risparmiando   APRI 

I-benefici-della-rinoplastica-per-chi-ha-il-setto-nasale-deviato   APRI 

5-suggerimenti-per-viaggiare-in-sicurezza   APRI 

Cinque-applicazioni-per-le-proprie-vacanze   APRI 

Mete-estive-italiane-7-localita-di-mare-per-famiglie   APRI 

Come-vedere-le-partite-sullo-smartphone   APRI 

vacanze-estive-2020-mascherina-e-assicurazione   APRI 

Alluvione-a-Siongiroi   APRI 

Appello-di-Padre-Cristopher   APRI 

Siongiroi-News   APRI 

Arduino-Ebook-e-docs   APRI 

Sito-responsive   APRI 

SaveCMS   APRI 

Professioni   APRI 

Vantaggi-di-avere-un-fabbro-nelle-vicinanze   APRI 

Coronavirus-crolla-il-turismo-crescita-nel-2023   APRI 

Scienza   APRI 

Guide   APRI 

Strumenti-Meteo   APRI 

Ambiente   APRI 

Energie-Rinnovabili   APRI